Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Storia di Carsoli
In età romana si chiamava Carsioli (i cui resti si trovano ad alcuni chilometri dall'attuale centro abitato). Nel medioevo, si creò un piccolo agglomerato di case attorno ad alcune celle di monaci e alla chiesa di S.Maria, detta appunto "S.Maria in Cellis". La chiesa, il convento e il vicino castello di S.Angelo, distrutti piú volte durante le invasioni ungare e saracene, furono ricostruiti per iniziativa di Rinaldo conte dei Marsi: e il documento che attesta tale riedificazione (del 996 secondo alcuni, del 1000 secondo altri) starebbe a rappresentare "la data della nascita ufficiale di Carsoli ...    Vedi sezione STORIA

Stampa la notizia: Storia di Carsoli

S. Maria in Cellis
Il primo febbraio del 1000 il conte dei Marsi Rainaldo II, figlio di Berardo I, fondo il monastero di Sancte Marie in Cellis, territorio Carseolano e vi insediò come suo abate Dodone. Di nessuna consistenza sono le ipotesi che questa sia la chiesa che divenne, dal 1050 al 1056, cattedrale della nuova e breve Diocesi Carseolana del vescovo Attone, figlio del Conte dei Marsi Oderisio II: in realtà la sede episcopale va riconosciuta nella vicina Sancta Maria in Carseolo posta sulle rovine della vecchia città romana di Carseoli, come abbiamo gia detto per il capitolo dedicato alla città antica. Nel dicembre del 1060 il monastero passo definitivamente fra i possessi dei monaci di Montecassino e vi rimase fino agli inizi del XVII secolo. Vedi sezione  CHIESE E MONUMENTI

Stampa la notizia: S. Maria in Cellis

Galleria fotografica
Bagnata e simpaticamente serpeggiata dal fatidico fiume Turano, fu edificata dai conti del Marsi nel 996, con il nome di Castel S. Angelo, Una lapide votiva, rinvenuta tra Carsoli e Poggio Cinolfo, ci addita che colá fosse un tempio sacro a Venere Felice.   Vedi sezione  ALBUM FOTOGRAFICO

Stampa la notizia: Galleria fotografica

Le frazioni
Visita le frazioni di Carsoli, attraverso i suggestivi vicoli ove fanno mostra portali in pietra scolpiti, archi..;questi borghi (tipiche strutture
medievali) si mantengono ben conservate, e bellissime sono le chiese anche queste ben custodite dagli abitanti del posto.  Vedi sezione  LE FRAZIONI

Stampa la notizia: Le frazioni

 

Segnalati

 

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright